I. Il Codice Etico

Premesse

Ecomadeengineering S.r.l. chiede e s’impegna per costruire e mantenere la fiducia reciproca di tutti i soggetti che quotidianamente conferiscono il loro apporto, anche in presenza di interessi parzialmente contrastanti.
I principi espressi di seguito rappresentano uno degli strumenti preventivi che l’azienda adotta ai fini della probabilità di commissione dei reati indicati dal DLgs 231/01 e Legge n. 190/2012 e seguenti e rappresentano regole comportamentali cui tutti devono attenersi nei rapporti con gli interlocutori precedentemente citati.

La fiducia si basa sulla condivisione della missione, sul rispetto da parte di ciascuno dei valori e delle disposizioni del presente codice e per questo tutti i destinatari s’impegnano alla sua osservanza.
Il mancato rispetto delle norme, di cui al presente codice, non è compatibile con l’attività svolta per la Ecomadengineering S.r.l. in qualunque forma e livello.

I rapporti e i comportamenti a tutti i livelli, devono essere improntati ai principi di onestà, correttezza, integrità, trasparenza e reciproco rispetto, nonché essere aperti alla verifica nel rispetto della persona stessa e delle normative e basati su informazioni corrette e complete.
Il Codice Etico è quindi il documento che indica i valori e i principi cui una società, i suoi dipendenti ed i suoi collaboratori si attengono nei rapporti interni ed esterni.

Il codice rappresenta allo stesso tempo il riferimento primario e il completamento del Modello di Organizzazione e Gestione che la società adotta ex D.Lgs 231/2001 e Legge n. 190/2012 e ss.
Le sue norme si applicano, senza eccezione, a dipendenti, dirigenti, amministratori, collaboratori e a tutti coloro che, in qualunque modo, collaborano con l’Azienda.

L’integrità morale è un dovere costante di tutti coloro che lavorano per la Ecomadengineering S.r.l. e deve caratterizzare i comportamenti di tutta la sua organizzazione.

Gli Amministratori, ispirando ogni decisione di politica aziendale ai principi del Codice, assicurando a tutti la conoscenza dei contenuti del documento e garantendo il rispetto e l’applicazione dei valori ivi contenuti.

I dirigenti ed i singoli responsabili di funzioni, collaborando con l’Amministratore alla divulgazione ed applicazione del Codice e vigilando sulla corretta osservanza dei suoi principi.

I dipendenti e i Collaboratori, adeguando azioni e comportamenti ai principi e agli impegni previsti dal Codice, nel rispetto degli obiettivi aziendali e delle direttive ricevute dal proprio management.

II. La società che lo adotta

Ecomadengineering S.r.l. è una società che opera da 25 anni nei comparti dei processi e tecnologie per la realizzazione e la manutenzione di impianti per il trattamento dei rifiuti solidi urbani, impianti per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, impianti per lo smaltimento delle “energie pulite” nonché nel campo delle

Ecomadengineering intende confermarsi come uno dei principali soggetti a livello nazionale ed internazionale nel settore in cui opera e si propone il conseguimento di ulteriori traguardi imprenditoriali, sviluppando la propria politica commerciale sia nel settore del che in quello degli “impianti a tecnologia complessa per R.S.U.”, dove da tempo progetta e realizza opere ed impianti ad alta automazione ed innovazione.

Ecomadengineering è in possesso della Certificazione di “SISTEMA DI QUALITA'”, ai sensi della “Norma UNI EN ISO 9001”.

E’ inoltre iscritta all’ALBO DELLE IMPRESE ESERCENTI SERVIZI DI SMALTIMENTO RIFIUTI per le seguenti categorie di gestione impianti di titolarità di terzi:

III. Valori e principi

Ecomadengineering S.r.l. ritiene fondamentali ed irrinunziabili primariamente:

La sicurezza dei luoghi di lavoro

Nel solco di questa priorità, Ecomadengineering garantisce la sicurezza dei lavoratori e dei luoghi in cui essi sono chiamati ad operare, curando la formazione e l’informazione degli stessi, specie in relazione ai rischi professionali, così come imposto dalla normativa di settore. E tuttavia, prima ancora che per imposizione normativa, Ecomadengineering ritiene etico e corretto assicurare a chi lavora condizioni decorose e sicure, promuovendo ogni utile sinergia tra gli strumenti di prevenzione e sicurezza, nel rispetto delle competenze e delle responsabilità di ognuno. Le risorse umane sono coinvolte, ai diversi livelli operativi e decisionali, per la valutazione dei rischi e l’adozione dei più efficaci strumenti di prevenzione: anche questo contribuisce al riconoscimento del contributo professionale di ciascuno e alla valorizzazione delle singole competenze.

La tutela dell’ambiente

I destinatari, nello svolgimento delle loro funzioni s’impegnano a rispettare la legislazione vigente in materia di tutela e protezione ambientale e promuovono inoltre una conduzione delle proprie attività incentrata sul corretto utilizzo delle risorse e sul rispetto dell’ambiente. Nell’ambito delle proprie attività la Ecomadengineering è impegnata a contribuire allo sviluppo e al benessere della comunità in cui opera perseguendo l’obiettivo di garantire la sicurezza e la salute dei dipendenti, dei collaboratori, dei clienti e della comunità interessata all’attività stessa e di ridurre l’impatto ambientale. La gestione operativa deve fare riferimento a criteri avanzati di salvaguardia ambientale secondo gli standard e obiettivi di qualità certificati ISO 9001 e ISO 14001. Tutti coloro che sono impegnati all’interno di Ecomadengineering, nell’ambito delle proprie mansioni, partecipano al processo di prevenzione dei rischi, di salvaguardia dell’ambiente, e di tutela della salute e della sicurezza nei confronti di se stessi, dei colleghi e dei terzi. Ecomadengineering si impegna a promuovere criteri di lavorazione nel rispetto del territorio, riducendo al minimo l’impatto ambientale collegato alla produzione, utilizzando razionalmente le fonti di energia e prediligendo, ove possibile, quelle eco-sostenibili. Tutte le norme di tutela ambientale sono insuperabile riferimento di ogni scelta strategica e confine invalicabile di ogni comportamento aziendale. Il contrasto ad ogni forma di illegalità e oltraggio alla natura e al territorio rappresenta obiettivo primario della società, tanto più ambizioso quanto riuscirà ad essere armonizzato con le esigenze imprenditoriali.

La qualità del servizio e la trasparenza aziendale per una migliore e puntuale soddisfazione del cliente

Per affrontare questa sfida, Ecomadengineering S.r.l. ricerca, con il contributo di tutti i suoi collaboratori, soluzioni innovative che consentano sempre maggiore competitività e assicurino il rispetto e il raggiungimento di standard qualitativi per rispondere appieno alle esigenze del mercato. Ecomadengineering impronta le sue azioni e le relazioni con chiunque a trasparenza, correttezza e professionalità, al fine di prestare particolare attenzione alle aspettative e alle esigenze degli interlocutori. Ogni operazione ha sempre un adeguato supporto documentale al fine di poter procedere, in ogni momento, a controlli sulle caratteristiche e sulle motivazioni della stessa, individuando chi ha autorizzato, effettuato, registrato e verificato la medesima.

IV. Il Codice Etico nella sua applicazione pratica e quotidiana

I Valori primari della Società

Ecomadengineering impone che tutti i destinatari del presente Codice Etico, nell’ambito delle loro mansioni, s’impegnino ad una conduzione delle proprie attività che si fondi sulla prevenzione dei rischi e sulla tutela della salute e della sicurezza di se stesso, dei colleghi e dei terzi. I rapporti tra chi è impegnato all’interno di Ecomadengineering devono essere improntati ai principi di una civile convivenza e devono svolgersi nel rispetto reciproco dei diritti e della libertà della persona. In particolare non devono esser fatte discriminazioni o ritorsioni in base a razza, ceto, origine nazionale, convincimenti culturali, filosofici e religiosi, invalidità, sesso, orientamento sessuale, appartenenza sindacale, affiliazione politica, età. In tal senso ciascun destinatario deve attivamente collaborare per mantenere un clima di reciproco rispetto della dignità, onorabilità e della reputazione di ciascuno. I rapporti tra i diversi livelli di responsabilità devono svolgersi con lealtà e correttezza nel rispetto del segreto d’ufficio. Ciascuno deve esercitare i poteri connessi alla delega ricevuta con obiettività ed equilibrio, curando adeguatamente il benessere e la crescita professionale dei propri collaboratori. Ciascun dipendente deve offrire la massima collaborazione ai responsabili, osservando con diligenza le disposizioni di lavoro impartite. La Ecomadengineering riconosce e offre a tutti i lavoratori le medesime opportunità di lavoro facendo in modo che tutti possano godere di un trattamento equo, basato su criteri di merito senza discriminazione alcuna. La Ecomadengineering è impegnata a favorire la partecipazione dei lavoratori nel processo di miglioramento aziendale e professionale e garantisce, il rispetto delle normative cogenti in relazione alla nomina del RSPP, del RLS e di eventuali rappresentanti dei lavoratori nelle istanze che saranno indicate dai lavorati e dai loro rappresentanti. La gestione operativa deve fare riferimento a criteri avanzati di salvaguardia ambientale A tal fine, Ecomadengineering vigila affinché nessuno mantenga condotte che possano in qualunque modo sminuire la dignità del lavoratore, impedendo che si creino tensioni e conflitti tra quanti lavorano in/per l’azienda. La Ecomadengineering esige che nelle relazioni di lavoro interne ed esterne, non sia dato luogo a molestie, intendendo come tali:

  • la creazione di un ambiente di lavoro intimidatorio, ostile o di isolamento nei confronti di singoli o gruppi di lavoratori;
la ingiustificata interferenza con l’esecuzione di prestazioni lavorative altrui;
l’ostacolo a prospettive di lavoro individuali altrui per meri motivi di competitività personale. l’uso di qualsiasi tipo di coercizione, psicologica o fisica che limiti obiettivamente l’autonomia e la dignità di 
singoli o gruppi di lavoratori;
  • La Ecomadengineering vieta ogni forma di molestia sessuale, intendendo come tale: 
La subordinazione di scelte e/o atti dovuti, rilevanti per la vita lavorativa di un dipendente, all’accettazione di favori sessuali;

Le proposte di relazioni interpersonali private, condotte nonostante l’evidente non gradimento, che abbiano la capacità, in relazione alla specificità della situazione, di turbare la serenità del destinatario con obiettive implicazioni sulla sua espressione lavorativa.

I dipendenti ed i collaboratori

Ciascun dipendente e collaboratore è chiamato a tenere un comportamento rispettoso della dignità e della libertà altrui, impegnandosi ad evitare che il luogo di lavoro rappresenti per chiunque un ambiente ostile; ad operare con professionalità, senso di responsabilità e lealtà; ad accrescere le proprie competenze, partecipando ai diversi momenti di formazione interni ed esterni alla società; a rispettare la regolamentazione interna e le indicazioni in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro, partecipando attivamente alla prevenzione dei rischi ed alla salvaguardia dell’ambiente. I dipendenti ed i collaboratori di Ecomadengineering non possono porre in essere alcun atto che si ponga in contrasto con gli interessi e le finalità della società. Non possono impiegare strumenti e risorse di Ecomadengineering per realizzare attività non strumentali alla operatività dell’azienda e non devono divulgare notizie od informazioni sulla società, se non autorizzati o a ciò deputati.

I dirigenti ed i singoli responsabili di funzioni

La funzione di dirigenza impone ancor di più il rispetto di principi e regole di condotta considerate valore essenziale per l’azienda. Nei rapporti con i colleghi e con i terzi, i responsabili di funzioni sono chiamati a valorizzare le capacità dei collaboratori, gestendo al meglio le risorse a disposizione e realizzando le opportune sinergie. Nella direzione delle singole funzioni sono necessarie la competenza ed il costante aggiornamento, così da contribuire con le proprie conoscenze ed i propri valori allo sviluppo dei collaboratori ed al sostegno della qualità dell’azienda. Ogni responsabile dovrà contribuire alla formazione dei dipendenti ed al controllo degli stessi in ordine alla corretta applicazione delle norme del Codice.

Regole generali di condotta verso l’esterno

Tutti i destinatari nell’ambito delle loro mansioni s’impegnano ad una conduzione delle proprie attività che si fondi sulla prevenzione dei rischi e sulla tutela della salute e della sicurezza di se stesso, dei colleghi e dei terzi. I rapporti tra chi è impegnato all’interno di Ecomadengineering devono essere improntati ai principi di una civile convivenza e devono svolgersi nel rispetto reciproco dei diritti e della libertà della persona. In particolare non devono esser fatte discriminazioni o ritorsioni in base a razza, ceto, origine nazionale, convincimenti culturali, filosofici e religiosi, invalidità, sesso, orientamento sessuale, appartenenza sindacale, affiliazione politica, età. In tal senso ciascun destinatario deve attivamente collaborare per mantenere un clima di reciproco rispetto della dignità, onorabilità e della reputazione di ciascuno. I rapporti tra i diversi livelli di responsabilità devono svolgersi con lealtà e correttezza nel rispetto del segreto d’ufficio. Ciascuno deve esercitare i poteri connessi alla delega ricevuta con obiettività ed equilibrio, curando adeguatamente il benessere e la crescita professionale dei propri collaboratori. Ciascun dipendente e collaboratore deve offrire la massima collaborazione ai responsabili, osservando con diligenza le disposizioni di lavoro impartite. I destinatari, nello svolgimento delle loro funzioni s’impegnano a rispettare la legislazione vigente in materia di tutela e protezione ambientale e promuovono inoltre una conduzione delle proprie attività incentrata sul corretto utilizzo delle risorse e sul rispetto dell’ambiente. Nell’ambito delle proprie attività la Ecomadengineering è impegnata a contribuire allo sviluppo e al benessere della comunità in cui opera perseguendo l’obiettivo di garantire la sicurezza e la salute dei propri dipendenti, dei collaboratori, dei clienti e della comunità interessata all’attività stessa e di ridurre l’impatto ambientale. La gestione operativa deve fare riferimento a criteri avanzati di salvaguardia ambientale secondo gli standard e obiettivi di qualità certificati ISO 9001 e ISO 14001. I dipendenti ed i collaboratori della Ecomadengineering nell’ambito delle proprie mansioni partecipano al processo di prevenzione dei rischi, di salvaguardia dell’ambiente, e di tutela della salute e della sicurezza nei confronti di se stessi, dei colleghi e dei terzi.

Ecomadengineering, nei rapporti con i suoi interlocutori esterni si attiene al rispetto di precisi principi che caratterizzano le relazioni con la Pubblica Amministrazione, i fornitori e i clienti.

Il comportamento di tutti gli amministratori, dirigenti, dipendenti e collaboratori deve essere improntato a correttezza commerciale, intesa come costante attuazione di quella professionalità e lealtà ispiratrici della politica aziendale. Non è consentito agli amministratori, dirigenti, dipendenti e collaboratori di intrattenere -anche attraverso familiari- rapporti commerciali, di lavoro e/o intese con soggetti esterni, che si pongano, in qualunque modo, in posizione di concorrenza e/o di conflitto di interessi con la società. Proprio in ragione di ciò, gli amministratori, i dirigenti, i dipendenti e collaboratori di Ecomadengineering sono tenuti a segnalare alla società lo svolgimento di altra attività lavorativa con carattere di stabilità, comunicando allo stesso modo ogni situazione che possa rappresentare o determinare un conflitto di interessi, o ledere, anche solo potenzialmente, la loro imparzialità di giudizio. E’ vietata qualsiasi pratica di corruzione e/o di favori illegittimi. E’ fatto espresso divieto a tutti di accettare o ricevere qualsiasi tipo di vantaggio o utilità per il compimento di atti del proprio ufficio da parte di clienti, fornitori e soggetti concorrenti. In ogni caso chiunque riceva doni o utilità che siano al di là della ordinaria cortesia di relazione commerciale deve informare tempestivamente la società. Allo stesso modo, non è consentito offrire o corrispondere, direttamente o indirettamente, denaro o altri benefici a terzi, pubblici ufficiali o privati, per il compimento di atti del loro ufficio. Le informazioni apprese dalla società e dai suoi dirigenti e dipendenti sono trattate nel rispetto della normativa di riferimento. Ciascun amministratore, dirigente, dipendente e collaboratore è altresì tenuto a non divulgare le informazioni e le conoscenze alle quali ha avuto accesso in ragione della propria funzione all’interno di Ecomadengineering. Ogni violazione da parte dei dipendenti e dei dirigenti delle disposizioni qui indicate comporta il venir meno del normale rapporto di fiducia con l’azienda e la successiva applicazione delle disposizioni normative e contrattualistiche. Ciascun destinatario è direttamente e personalmente responsabile della protezione e della conservazione dei beni, fisici e immateriali, e delle risorse, siano esse umane, materiali o immateriali, affidategli per espletare i suoi compiti, nonché dell’utilizzo delle stesse in modo appropriato e conforme all’interesse sociale. Nessuno dei beni e delle risorse di proprietà della società deve essere utilizzato per fini diversi da quelli indicati dalla Ecomadengineering e comunque per scopi privati senza espressa autorizzazione dell’Amministratore/i.

Informazioni riservate e tutela della privacy

E’ fatto obbligo ad ogni dipendente, collaboratore e consulente di assicurare la riservatezza richiesta dalle circostanze per ciascuna notizia appresa in ragione della propria funzione lavorativa e/o professionale. La Ecomadengineering si impegna a proteggere le informazioni relative ai propri dipendenti e ai terzi, generate o acquisite all’interno e nelle relazioni d’affari ed a evitare ogni uso improprio di queste informazioni. Le informazioni, conoscenze e dati acquisiti o elaborati dai dipendenti, collaboratori e/o consulenti durante il proprio lavoro o attraverso le proprie mansioni appartengono alla Ecomadengineering e non possono essere legittimamente utilizzate, comunicate o divulgate senza specifica autorizzazione scritta dell’Amministratore/i. Fermo restando il divieto per chiunque di divulgare notizie attinenti all’organizzazione e ai metodi di produzione dell’impresa o di farne uso in modo da poter recare ad essa pregiudizio, ogni dipendente dovrà, secondo le procedure e direttive indicate dalla Ecomadengineering o dal responsabile del trattamento dei dati:

  • acquisire e trattare solo i dati necessari ed opportuni per le finalità della sua unità di appartenenza e in diretta connessione con le sue funzioni;
  • acquisire e trattare i dati stessi solo all’interno di specifiche procedure;
  • conservare i dati stessi in modo che sia impedito che altri non autorizzati ne prendano conoscenza;
  • comunicare i dati stessi nell’ambito di procedure prefissate e/o su esplicita autorizzazione delle posizioni superiori e comunque in ogni caso dopo essersi assicurato circa la divulgabilità nel caso specifico dei dati;
  • assicurarsi che non sussistano vincoli assoluti o relativi alla divulgabilità delle informazioni riguardanti i terzi collegati alla Ecomadengineering da un rapporto di qualsiasi natura e se del caso, ottenere il loro consenso;
  • associare i dati stessi con modalità tali che qualsiasi soggetto autorizzato ad avervi accesso possa agevolmente trarne un quadro il più possibile preciso, esauriente e veritiero.

Rapporti con i clienti

Ciascun destinatario nell’ambito della gestione dei rapporti con i clienti delle procedure interne, deve favorire la massima soddisfazione del cliente fornendo tra l’altro informazioni esaurienti ed accurate sui servizi loro forniti, in modo da favorire scelte consapevoli. destinatari non devono promettere o offrire pagamenti o beni per promuovere o favorire gli interessi della Ecomadengineering. Chiunque riceva omaggi o trattamenti di favore non direttamente ascrivibili a normali relazioni di cortesia e/o amicizia, dovrà informare l’Amministratore/i.

Rapporti con i fornitori esterni ed i collaboratori

Tutti coloro che incorrono in relazioni d’affari con la Società devono garantire il rispetto dei principi fondamentali del suo Codice Etico.
La selezione dei fornitori e la determinazione delle condizioni di acquisto devono essere effettuate sulla base di una valutazione obiettiva e trasparente che tenga conto tra l’altro del prezzo e qualità, della capacità di fornire e garantire servizi di livello adeguato e anche dell’onestà e dell’integrità del fornitore. I destinatari nei rapporti di appalto, approvvigionamento e in genere di fornitura di beni e servizi, dovranno:

  • osservare le procedure interne per la selezione e la gestione dei rapporti con i fornitori;
  • osservare le condizioni contrattualmente previste;
  • mantenere un dialogo franco e aperto con i fornitori in linea con le buone consuetudini commerciali;
  • portare a conoscenza dell’Amministratore/i i problemi rilevanti insorti con un fornitore in modo da poterne valutare le eventuali conseguenze.

Qualora un destinatario riceva da un fornitore proposte di benefici, omaggi non direttamente ascrivibili a normali relazioni di cortesia e/o amicizia deve immediatamente riferire all’Amministratore/i. A tutti è fatto espresso divieto di accettare promesse o dazioni di qualsiasi entità o valore da parte di chiunque. La scelta dei fornitori e dei collaboratori esterni deve avvenire esclusivamente sulla base della loro affidabilità e serietà professionale, che rappresentano momento determinante per la qualità dei servizi e la soddisfazione dei clienti. Ecomadengineering si riserva di interrompere i rapporti con quei fornitori e/o collaboratori esterni che ne ignorino le disposizioni, ovvero si rendano responsabili di violazioni gravi o reiterate dei principi ivi contenuti. Omaggi e atti di cortesia commerciale di modico valore devono sempre essere autorizzati dalla funzione aziendale. Qualsiasi amministratore, dirigente, dipendente o collaboratore che riceva richieste o offerte, anche implicite, che esulano dalla correttezza del rapporto deve immediatamente informare l’Amministratore/i; allo stesso modo, deve comunicare immediatamente qualsiasi interesse finanziario o personale, diretto o indiretto, anche se passato, all’attività del fornitore.

Rapporti con la Pubblica Amministrazione

Ecomadengineering intrattiene rapporti con soggetti pubblici solo ed esclusivamente attraverso le funzioni aziendali a ciò preposte e solo quando strumentali e connesse all’attività imprenditoriale. Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione è vietata ogni forma di corruzione nei confronti dei dirigenti, funzionari o dipendenti o di loro parenti, finalizzata ad ottenere qualsiasi forma di agevolazione; non è consentito offrire doni, eccezion fatta per quelli di valore simbolico, che devono essere comunque autorizzati dalla funzione aziendale a ciò deputata ed adeguatamente documentati nel rispetto delle disposizioni del D.Lgs. 231/01. E’ parimenti vietato promettere, offrire e/o corrispondere, anche indirettamente, aiuti, contribuzioni, sponsorizzazioni e consulenze di qualsiasi entità o valore a pubblici ufficiali o pubblici dipendenti, per influenzare o compensare un atto del loro ufficio, o per promuovere o favorire interessi di Ecomadengineering S.r.l. A tale divieto sono subordinati i dirigenti ed i dipendenti Ecomadengineering nonché tutti coloro i quali agiscono in nome e per conto della stessa. Chiunque abbia contezza di violazioni alle presenti disposizioni è tenuto ad informare prontamente le funzioni interne competenti. I destinatari che nell’ambito delle loro funzioni si trovino ad avere legittimamente rapporti con la pubblica amministrazione e le pubbliche istituzioni, hanno la responsabilità di verificare preventivamente e con la dovuta diligenza che quanto dichiarato e/o attestato nell’interesse della Ecomadengineering, sia veritiero e corretto

Rapporti con Organizzazioni Politiche e Sindacali

La Ecomadengineering non eroga, in linea di principio, contributi a partiti, comitati e organizzazioni politiche e sindacali, a loro rappresentanti e candidati, tranne quelli dovuti in base a normative specifiche. Qualunque contributo, se dovuto, deve essere erogato in modo rigorosamente conforme alle leggi vigenti e correttamente registrato. I destinatari devono riconoscere che qualsiasi forma di coinvolgimento ad attività politiche avviene su base personale, nel proprio tempo libero, a proprie spese ed in conformità alle leggi in vigore.

Comunicazione

L’informazione verso l’esterno deve essere veritiera e trasparente e comunque nell’osservanza della normativa di legge. I rapporti tra la Ecomadengineering e gli organi di informazione spettano unicamente all’Amministratore/i e devono essere svolti in coerenza con la politica di comunicazione adottata dall’azienda attraverso la specifica procedura richiamata al primo comma del presente articolo. La partecipazione in nome della società o in rappresentanza della stessa a comitati ed associazioni di qualsiasi tipo, siano esse scientifiche, culturali o di categoria, deve essere regolarmente autorizzata ed ufficializzata per iscritto nel rispetto delle procedure.

Trasparenza Contabile

La trasparenza contabile si fonda sulla verità, accuratezza, e completezza dell’informazione di base per le relative registrazioni contabili in ottemperanza alle disposizioni del presente Codice Etico. Ciascun dipendente è tenuto a collaborare affinché i fatti di gestione siano rappresentati correttamente e tempestivamente nella contabilità. Per ogni operazione è conservata agli atti un’adeguata documentazione di supporto dell’attività svolta, in modo da consentire:

  • l’agevole registrazione contabile;
  • l’individuazione dei diversi livelli di responsabilità;
  • la ricostruzione accurata dell’operazione anche per ridurre la probabilità di errori interpretativi.

Ciascuna registrazione deve riflettere esattamente ciò che risulta dalla documentazione di supporto.
E’ compito di ogni dipendente far sì che la documentazione sia facilmente rintracciabile e ordinata secondo criteri logici.
I destinatari che venissero a conoscenza di omissioni, falsificazioni, trascuratezza della contabilità o della documentazione su cui le registrazioni contabili si fondano, sono tenuti a riferire i fatti al proprio superiore o direttamente all’Amministratore/i.

Procedura di approvazione del Codice Etico (attribuzioni, violazioni, conseguenze, validità) 
Tutte le attribuzioni in tema di diffusione e attuazione del presente Codice sono riservate all’Amministratore/i, che nomina un apposito Comitato composto da due membri. Il Comitato rimane in carica tre anni e i suoi membri sono rieleggibili.

Non è competenza del Comitato pronunciarsi sulla interpretazione di norme di legge o clausole contrattuali.
Il membro del Comitato, qualora venga direttamente o indirettamente a conoscenza di violazioni del Codice o di indizi di violazione del Codice, ha l’obbligo di darne comunicazione al Presidente del Comitato che, a sua volta, ha l’obbligo di sottoporre l’argomento al Comitato nella prima riunione. Il Comitato potrà deliberare l’apertura di un procedimento o l’archiviazione dell’esposto.
Le segnalazioni di violazione possono essere avanzate al Comitato nel suo complesso o a ognuno dei suoi membri indistintamente. Possono essere avanzate verbalmente o per iscritto. Se presentato in modo verbale, l’esposto sarà formalizzato per iscritto nel corso della prima seduta del Comitato. Nel caso il Comitato decida per il non luogo a procedere, di ciò sarà data comunicazione al presentatore dell’esposto con le medesime modalità che sono state adottate per la presentazione.
Nel caso in cui il Comitato deliberi per l’apertura di un procedimento, esso sarà iscritto nell’apposito protocollo e contrassegnato da un nome e da un numero. I documenti e verbali relativi ai procedimenti saranno conservati presso la sede della Ecomadengineering a cura del Presidente del Comitato.
Il presentatore di un esposto ha il diritto a essere informato, entro 30 giorni dal momento della presentazione, della decisione del Comitato di aprire un procedimento o archiviare l’esposto. Nel caso di apertura di un procedimento, il Comitato ha tempo 60 giorni per addivenire a una deliberazione in merito.
Il Comitato ha il dovere di svolgere le indagini e di interpellare i testimoni che permettano l’emissione di un giudizio motivato. Il Presidente, o i membri del Comitato da lui delegati, congiuntamente o disgiuntamente, hanno il diritto di raccogliere informazioni e interpellare testi in modo diretto e riservato. Indagini e testimonianze potranno essere utilizzate per motivare il giudizio. I testimoni dovranno essere informati del fatto che la loro testimonianza potrà non essere riservata.
Il Comitato è convocato dal Presidente ogni volta che egli ne ravvisi la necessità. Ogni membro può richiedere al Presidente la riunione del Comitato, specificandone le ragioni.
Il Comitato può nominare un Segretario con il compito di redigere i verbali delle sedute. Il Presidente può affidare al Segretario il compito della conservazione di atti, documenti e verbali. Presidente e Segretario si possono avvalere di un apporto tecnico interno per lo svolgimento dei lavori del Comitato. Tutta la documentazione attinente l’attività del Comitato sarà conservata negli appositi locali messi a disposizione da Intarget e che garantiscano sicurezza e riservatezza.
Tutte le deliberazioni del Comitato saranno prese a maggioranza semplice.
Gli atti del Comitato verranno periodicamente comunicati all’Amministratore/i e annualmente si svolgerà una specifica seduta gestionale in cui si compirà una valutazione generale della condizione etica della Ecomadengineering e si definiranno le prossime linee d’attività. Il Comitato ogni anno proporrà all’Amministratore/i un piano di informazione e formazione sui contenuti del Codice rivolto ai suoi destinatari.
Nel caso il Comitato individui fattispecie che ricadono sotto la competenza di leggi, contratti e regolamenti, esso deferisce il caso e la sua trattazione agli organismi competenti. Ogni qualvolta il

Comitato individui un rapporto con regolamenti, contratti o regole afferenti una specifica area gestionale può prendere contatto con i responsabili, informandoli dei fatti.
Il Comitato, al termine di una procedura derivante da un esposto per la violazione del Codice, può unicamente emettere un giudizio di violazione o di non violazione del Codice. Il giudizio di violazione potrà riguardare singoli dipendenti o ambiti organizzativi della società Ecomadengineering S.r.l.

Nel caso il Comitato ravvisi, al termine di un giudizio, la violazione del presente Codice e accerti una responsabilità, esso può emettere una dichiarazione di censura. La censura potrà avere forma scritta o orale. Il Comitato potrà decidere sia la forma sia il grado di pubblicità della censura.
Il Comitato deve comunicare ai presentatori dell’esposto il risultato del suo giudizio, debitamente motivato. Il Comitato non è obbligato a rendere pubblici gli atti d’indagine.

Possono essere richiesti anche a un solo membro del Comitato pareri sulle modalità di rispetto del Codice. Ecomadengineering si impegna ad assumere iniziative periodiche di formazione di dipendenti e collaboratori, in particolare all’atto della loro ammissione e assunzione, nonché iniziative di informazione e sensibilizzazione sui medesimi temi.

Le procedure per il funzionamento del Comitato sono definite dal Comitato stesso e sottoposte all’approvazione dell’Amministratore/i. Il funzionamento del Comitato dovrà prevedere specifiche procedure riguardanti le materie di cui al D. Lgs. 231/01 e ai relativi modello organizzativo e regolamenti. In particolare, i rapporti con l’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/01 saranno garantiti direttamente dal Presidente del Comitato. Ogni volta che il Comitato ravviserà l’esigenza di modifiche o aggiornamenti, una volta deliberati, essi saranno sottoposti all’approvazione dell’Amministratorie/i.

Il presente Codice ha la validità di tre anni, alla scadenza dei quali sarà sottoposto a verifica e a eventuale revisione a cura del Comitato Etico.
Este lì 2018.